.
Annunci online

CUBOdiRUBIK
"fammi vedere tutti i tuoi colori.. ogni colore sarà una lettera..."

CUBOdiRUBIK
.ilcannocchiale.it
17 novembre 2008
FREE BLOGGER
Ci censureranno..
aderite a "Free Blogger"
info su WWW.BEPPE GRILLO.IT





permalink | inviato da Simone Avincola il 17/11/2008 alle 19:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
9 novembre 2008
diffondere significa sapere, sapere significa aiutare




permalink | inviato da Simone Avincola il 9/11/2008 alle 17:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
26 ottobre 2008
poco
fra poco parte..
fra poco parte!



permalink | inviato da Simone Avincola il 26/10/2008 alle 11:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
7 ottobre 2008
mi domando, mi rispondo
Mi domando:
"Sei pronto? Ti senti pronto?"

Mi rispondo:
"Ma a chi vuoi prendere in giro..  Tu sei sempre pronto. Ora vattene a dormire, che domani hai un treno da prendere e una storia da raccontare"

"A domani.."
 mi dico... sussurando.




permalink | inviato da Simone Avincola il 7/10/2008 alle 23:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
3 ottobre 2008
Oggi è una nottata da buttare

Oggi, una nottata tutta da buttare.

Ma perchè ho questo bisogno così maniacale che mi condanna a questo inchiostro sul foglio?

 

Cari amici che non ci siete,

oggi scriverò tutto quello che ora ho deciso di scrivere.

Senza mezze misure. Rimarrete sconcertati.

Vado ad esporre, con somma coscienza..

 

Ho un piano diabolico.

Eh gia.. un piano diabolico da sfoderare. Ma per quello c'è ancora tempo.

 

Insoddisfatti,

prostratevi a me, alla mia figura, alla mia persona.

Salutatemi con la riverenza e pulitemi le unghie.

 

Affrettatevi ad allontanarvi o vi sguinzaglierò la mia apparente, saggia, assenza.

 

E' un momento.

E' un "tù.. tù.." che ti dice: "occupato. Se vuoi richiama" e se vuoi puoi farlo.

Ma non si fa.

La legge non lo consente.

 

Ed è lì, in quel preciso istante che scopri: "la legge non è uguale per tutti" e ognuno c'ha la sua. E va rispettata?

 

Sarà questo involucro di rumori e aria che senti dentro?

Sarà lei che dopo esserti passata nell'orecchio, hai il coraggio di interpretare come vita?

 

Stronzate che si sprecano.

Potrebbero essere utilizzate per tanti altri scopi.

 

Ma stanotte no.

Stanotte c'è un lupo che, fra le montagne scure e gelate, ulula alla sua luna.

E' un lupo forte. E' un lupo giusto.

Insomma: è un lupo lupo.

Non c'è luna e per questo, stanotte, si distingue dagli altri lupi.

 

"Non importa se alzi il muso e non trovi niente. E' importante, invece, provare a guardare." Questo dice il lupo.

E non è un lupo stupido. Non si farà mai comprare da una pecora, o da un agnellino, o da una comoda quercia.

 

Lui ancora non lo sa.. ma stanotte.. tra un paio d’ore.. quando come tutte le notti, stanco di ululare e piangere si coricherà per affrontare il mattino, un cacciatore gli sparerà.

Accusato di aver mangiato una ragazzina col cappuccio rosso, pagherà con la sua morte.

Pagherà col dispiacere.

 

Oggi è una notte strana.

E io sono un ragazzo troppo esagerato.

 

Il lupo chiude gli occhi.

Non è arrabbiato col cacciatore che lo ha costretto al piombo nella sua pelliccia. Anzi!

Non gli importa quasi.

E’ dispiaciuto, questo si.

Soffre perché non sa il perché.

Ma non è arrabbiato. Questo no.

Anzi!

Vorrebbe tanto mostrare al cacciatore la sua luna che non c’è.

Vorrebbe tanto insegnare al cacciatore quanto è importante non cancellare le impronte sul terriccio del bosco.

Vorrebbe tanto farsi accarezzare senza mostrargli i denti.

Vorrebbe tanto stare un po’ con lui.

Vorrebbe tanto fargli annusare la notte, stanotte, e ripetergli che non è arrabbiato con lui.

Che gli dispiace. Questo si.

Perché non capisce.

Vorrebbe tanto.

Ma ora gli occhi gli si chiudono.

Vorrebbe tanto.. ma ora ha sonno, il lupo.

Vorrebbe tanto. Ma ora dorme.

E sogna la sua luna. La sua luna che non c’è. Ma che stavolta è bianca che fa male a guardarla.

Buca il cielo, è invadente. E’ accecante. E’ meravigliosa la luna stanotte.

 

 

Io non ho le idee chiare..

ma ho chiaramente delle idee.




permalink | inviato da Simone Avincola il 3/10/2008 alle 1:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
1 ottobre 2008
Il condannato (colpevole di non avere niente)
Guardo fuori e penso solo a te
piove forte come piace a me
rubai per sfamare nostro figlio e sai
che al Re non chiederò perdono mai.



Sento ancora il profumo di quei giorni
spesi a sognare orti e frutta, ti ricordi?
una casa e tanti cani anche se io amo i gatti
perchè si cambia per restare soddisfatti


Ma ora che.. io sono qui
a contare gli ultimi attimi
piangi amore, piangi forte
tra la folla che, contenta, grida: "a morte!"

----



Questo freddo, sarà il tempo o la paura?
forte il vento soffia la neve sulla pianura
io che da bimbo correvo col mio aquilone
ora sto fermo a guardare il cielo da una prigione

Ecco i passi di chi mi condurrà dal boia
mistero di uomo che taglia la sua noia
enigma di vita che decide chi è cattivo
e risparmia chi è gia morto dentro ma sembra vivo

Ma ora che.. io sono qui
a contare gli ultimi attimi
piangi amore, piangi forte
tra la folla che, contenta, grida: "a morte!"

[il condannato deve ancora finire di scrivere la lettera...]



permalink | inviato da Simone Avincola il 1/10/2008 alle 14:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
8 settembre 2008
Stai zitto

Convinto che tutto il male passerà

Aspettare è un diritto, aspettare ti riempie di noia.. dentro un bicchiere che però potresti rompere facilmente.. sbattere contro una porta per rischiare le ferite giocando a non farti colpire.. o lasciarlo cadere sul pavimento per ammirare tutti i pezzettini di vetro sparsi sulle maioliche.

Le parole incantano. Sono facili le parole.
Ma poi, quando ci si sveglia la mattina, chi se ne frega delle parole.
 Sarà una lunga giornata di tanti passi, un po di musica e troppi sospiri.

"Tanto vale giocare, però." Mi dico.
E così faccio.

Quali scelte si sporcheranno di oro?
Basta. Basta.

Quante lettere, quante consonanti.
Uno potrebbe pure stare zitto, cazzo.




permalink | inviato da Simone Avincola il 8/9/2008 alle 2:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
30 agosto 2008
L'aeroplanino di carta
Sei tu.
Lo stesso che hai guardato per ore intere in tanti specchi.
Ne hai vissute di cose, di serate, di giorni lunghi a pensare che niente e nessuno ti avrebbe mai potuto fermare..
..perchè, se si fosse sbriciolato il tuo aeroplanino di carta, ne avresti subito costruito un altro.
E su a volare.
Ma cosa ti succede ora?
Cosa provi nel non riuscire piu a trovare la combinazione di pieghe nella carta che ti ritrovi nelle mani?
Ti aspetti forse che voli lo stesso?
Forse credi di sapere che avrà la sua fine tra le righe di questo cemento così infame.
Ma tu cammini e non ti tiri indietro.Mai.

E la vita forse non esiste. E' una scusa che ti sei inventato tu, per fingere di non sapere quante ore ha sentito la tua pelle e quanto tempo ancora hai da dare.

Ma il domani. Ah bè.. certo che domani sarà diverso. Certamente saranno profumi.
Indosserai vestiti, stringerai ancora mani, ascolterai il tuo vicino di esperienze.. e riderai.
Perchè quando gli altri avranno imprigionato la loro vita dietro qualche scrivania credendo che anche tu sia arrivato a un traguardo dove oltre non si puo andare, tu nasconderai un nuovo aeroplanino di carta nella mano.. pronto a prendere il volo per volare lontano.

Sabato 30 Agosto 2008 - ore 00.54




permalink | inviato da Simone Avincola il 30/8/2008 alle 0:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
24 agosto 2008
Così parlò
"Bagnara sei mia..
e ti raccoglierò perchè non vali niente..
e sarò io a decidere per te."

Disse il giullare.



permalink | inviato da Simone Avincola il 24/8/2008 alle 1:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
23 agosto 2008
Lettera a chi so io
Che rabbia
Questa vita calda, questi giorni da spendere in fretta, questa fretta doverosa, questo circolo vizioso.

Che amore
Questa vita fresca, questi giorni spesi ad aspettare, quest'attesa fiduciosa, questo vizio da respirare.

Vorrei tornare.
Tornare a quando, quel pomeriggio, mi sono sdraiato accanto a te.. prima dell'arrivo elfico.

E vorrei restare..
..qui dove sono ora. Perchè ora non so dove sono.. e non ricordo di esserci mai stato.

Tornare.
Tornare allo scorpione e alla tua faccia serena e felice che ho incontrato voltandomi mentre salivamo le scale per prendere i materassi da Paolo.

Tornare indietro.
Tornare indietro a quella notte per poter stringere ancora le tue gambe..
e poi, la mattina, guardarti lavare i piatti.

E chiederti se hai sete.
E rivederti ballare il valzer.
Sentirmi sudare, bruciare.. sentirmi il caldo dentro..
Sentire, tutto in una volta, una voglia smisurata di abbracciarti ma trattenermi per tenerla dentro e godere dopo.. tra un po...

E non sai che voglia
di vivere altre cose come queste con te.

Ma le nostre storie di vita ripartono da zero.. qui a Roma..

E allora tantovale patire il caldo di quest'estate maledetta, per poi ritrovarci in un inverno piacevolmente freddo..
..di pioggia, maglioni, ombrelli e mani da scaldare.

Questo mi dico.
Questo penso.
Nella mia piccola stanza.
Tu sei tutto quello che mi fa essere, finalmente, me stesso.


Senza esagerare e senza pretendere.
Simone



permalink | inviato da Simone Avincola il 23/8/2008 alle 3:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  
"Il Cubo di Rubik
è la nostra vita..
Un'infinità di incastri colorati, dove non è sempre necessario capire la logica che ti porterà alla soluzione; a volte è meglio lasciare che i tasselli colorati restino in disordine.
A volte è questo disordine che ci fa essere noi stessi."

Simone Avincola
Vday

**
Il menù degli articoli non è aggiornato.
E' fermo da Luglio 2008 per pura pigrizia..
Potete leggere gli ultimi rovistando nel blog.
**
LUGLIO 2008
-Via
-Per dire
-Nome, Cognome e Data di nascita, grazie..
GIUGNO 2008
-La foglia
-Sempre la stessa carta

MAGGIO 2008
-Piacere, mi chiamo Carlo
-Di oggi c'è solo: oggi
-La truffa dei giornali
-ANNOZERO e il V2Day

APRILE 2008
-La loro libertà d'informazione
-Risultati Vaffanculo2 Day
-La libertà
-The Comic Who Shook Italy
-Comunicato Stampa del V2Day
-V2DAY ROMANO
-Ora dovranno ascoltarci!!!
-Stiamo calmi.. non c'è da stupirsi
-Ora possiamo
-IO DICO BASTA!

MARZO 2008
-Tibet libero
-Red Bull e le verità nascoste
-Piango fuori.Piango dentro
-Riepilogo Kirby [ 16 ]
-EOLO:la macchina ad aria compressa!
-Riepilogo Kirby [ 15 ]
-Riepilogo Kirby [ 14 ]
-POSSIAMO FARE QUALCOSA! n.2
-POSSIAMO FARE QUALCOSA! n.1
-Riepilogo Kirby [ 13 ]
-Riepilogo Kirby [ 12 ]
-Riepilogo Kirby [ 11 ]
-Riepilogo Kirby [ 10 ]
-Riepilogo Kirby [ 9 ]
-Riepilogo Kirby [ 8 ]
-Riepilogo Kirby [ 7 ]
-Riepilogo Kirby [ 6 ]
-Riepilogo Kirby [ 5 ]
-Riepilogo Kirby [ 4 ]
-Riepilogo Kirby [ 3 ]

FEBBRAIO 2008
-Riepilogo Kirby [ 2 ]
-Riepilogo Kirby [ 1 ]
-Conquistare il mondo con una lattina
-Amore nero
-Appunti sul cubo 2
-Padroni dell'informazione
-Per chi vuole passare
-Appunti sul cubo 1
-Dimentica

GENNAIO 2008
-La rinascita

DICEMBRE 2007
-2008
-Un orecchino a Piazza Navona
-Il fattorino e l'uomo-cravatta

NOVEMBRE 2007
-A Enzo Biagi
-La censura
-Giro di boa

OTTOBRE 2007
-Fuori dal cubo
-Il cubo è truccato
-Irriverente
-Ubriachi al volante?
-Amati
-Biglia di speranza
-Cubi tristi
-Ubriaco di colori
-Cubo di Rubik

_______________________


Guarda alcuni articoli sotto forma di video..
[VIDEOarticoli]
_______________________



Dj Vanessa
Io scendo qui
Rocca contrada
Vincenzo Caldarola
Nila
Clausneghe
Il mondo secondo me



_______________________



IO DICO BASTA! DIFFONDI l'inno cantautorale del V2DAY!




No alla colonna infame

Free Tibet

Vday

La Casta dei giornali

diffondi

Liste Civiche Nuovo Rinascimento


_______________________




VISITE
blog letto 90147 volte